Amministrazione Penitenziaria: bandi per 50 assunzioni

Si tratta di posti di lavoro caratterizzati da contratto a tempo indeterminato.

di Valentina Cervelli 6 gennaio 2018 11:56

Il Ministero della Giustizia ha indetto sei nuovi concorsi con i quali assumere 50 persone all’interno dell’amministrazione penitenziaria con un contratto a tempo indeterminato. Scopriamo insieme i requisiti necessari.

Architetti

I posti a disposizione sono 2 e si necessita di possedere almeno: laurea magistrale o laurea specialistica in Architettura del paesaggio e Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale, laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, laurea specialistica in Architettura e ingegneria civile/edile o laurea triennale in Scienze dell’architettura, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia. Necessaria anche l’iscrizione all’albo.

Contabili

In questo caso sono 35 le figure ricercate è si necessita di diploma di laurea in Economia e commercio, laurea magistrale o laurea specialistica in Scienze dell’economia, Scienze economico-aziendali, laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche.

Ingegnere elettronico

Tre i posti disponibili per chi possiede una laurea magistrale o specialistica in Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica o laurea specialistica in Ingegneria dell’automazione o laurea triennale in Ingegneria industriale, Scienze e tecnologie informatiche. Abilitazione alla professione e iscrizione all’albo sono necessari.

Ingegnere meccanico

I posti a disposizione sono 5 ed oltre all’abilitazione alla professione e l’iscrizione all’albo servono: diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o specialistica in Ingegneria gestionale e Ingegneria meccanica o laurea triennale in Ingegneria industriale o Scienze e tecnologie fisiche.

Ingegnere strutturista

Due le figure richieste dall’amministrazione penitenziaria con diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, Ingegneria civile, Ingegneria dei sistemi edilizi, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Scienza e ingegneria dei materiali o laurea magistrale in Ingegneria della sicurezza o laurea triennale in Ingegneria civile e ambientale, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia.  Anche in questo caso l’abilitazione al lavoro è necessaria.

Ogni bando prevede una serie di prove da superare (preselezione, due scritte ed una orale, N.d.R.).

Per candidarsi

Per partecipare ai concorsi indetti dal Dipartimento dell’amministrazione Penitenziaria è necessario compilare l’apposito form di domanda disponibile sul sito del Ministero della Giustizia entro il 1° febbraio 2018 dove è inoltre possibile visualizzare i bandi completi.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti