Ntv assume personale per i treni Italo: come fare richiesta

L'offerta è rivolta a ragazzi di età compresa tra i 22 ed i 30 anni. Le sedi di lavoro sono Bologna, Milano e Torino.

di Elena Arrisico 5 novembre 2012 10:25

Nuove assunzioni nel settore delle ferrovie per NTV – la società per azioni fondata, nel 2006, da Luca Cordero di Montezemolo, Diego Della Valle, Gianni Punzo e Giuseppe Sciarrone – che è in cerca di giovani diplomati tecnici da poter inserire, nel ruolo di operatori d’impianto, negli impianti destinati alla sosta dei convogli NTV.

L’azienda formerà i giovani selezionati – retribuendoli attraverso una borsa di studio – che, al termine del periodo di formazione, dovranno sostenere un esame di abilitazione che li porterà all’assunzione con contratto collettivo di lavoro NTV.

Le sedi di lavoro sono Bologna, Milano e Torino. I nuovi assunti dovranno occuparsi delle seguenti mansioni:

  • Coordinamento ed effettuazione delle attività di formazione, manovra e conduzione del treno all’interno dell’impianto ferroviario
  • Interfacciamento con il gli operatori del gestore dell’infrastruttura, per la movimentazione del treno nell’impianto ferroviario
  • Predisposizione e consegna dei moduli e dei documenti di scorta al treno
  • Abilitazione/disabilitazione ed effettuazione dello stazionamento del treno, del controllo tecnico sul materiale rotabile e della prova tecnica del freno
  • Controllo qualitativo e quantitativo delle attività svolte dai fornitori all’interno degli impianti, nel rispetto dei regolamenti e delle normative vigenti

I requisiti richiesti per potersi candidare sono:

  • Diploma tecnico
  • Età compresa tra i 22 ed i 30 anni
  • Disponibilità a lavorare su turni
  • Possesso dei requisiti sanitari (D.Lgs 247/2010; disp. 55/2006)
  • 10/10 di vista

Chi fosse interessato può candidarsi andando sul sito web della NTV e cliccando sulla pagina dedicata alle offerte del gruppo, per poter registrare il proprio curriculum vitae nell’apposito form.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti