Concorso del Ministero del Lavoro per Funzionari e Ispettori

Il Ministero ha indetto un concorso per l'assunzione a tempo indeterminato di dieci funzionari e ispettori: i dettagli del bando.

di piero81 15 marzo 2015 8:06

Il Ministero del Lavoro ha indetto un concorso finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato di dieci funzionari e ispettori così ripartiti: 5 posti per Funzionario area socio – statistico – economica, 1 posto per Funzionario area amministrativa e giuridico contenzioso, 2 posti per Funzionario area informatica, e 2 posti per Ispettore Tecnico.

Qui di seguito i requisiti necessari e le modalità di invio della domanda di partecipazione.

Concorso del Ministero del Lavoro per Funzionari e Ispettori, i requisiti

Per partecipare al concorso del Ministero del Lavoro per Ispettori e Funzionari è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere dipendenti di area III/F1 con ruolo a tempo indeterminato nelle amministrazioni pubbliche;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica;
  • non essere in corso di provvedimenti penali o disciplinari;
  • possesso di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale conseguita con votazione non inferiore a 105/110;
  • esperienza professionale pregressa di almeno tre anni.

Concorso del Ministero del Lavoro per Funzionari e Ispettori, come inviare la domanda

Le domande di partecipazione al concorso del Ministero del Lavoro per Funzionari e Ispettori dovranno essere inviate entro e non il 6 aprile 2015 secondo una delle seguenti modalità:

  • a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo
    Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, Direzione Generale per le politiche de personale – Ufficio Provvedimenti Disciplinari
    Via Flavia, 6
    00187 – Roma
  • tramite posta elettronica all’indirizzo di posta certificata: [email protected]

Le domande di partecipazione, compilate in base al modello allegato al Bando di Concorso, dovranno essere corredate di:

  • copia di un documento di identità
  • nullaosta dell’amministrazione di appartenenza
  • curriculum vitae in formato europeo e certificato di conoscenza della lingua inglese secondo il QCER.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti