Come diventare cameriere alle Isole Cayman

Un'occasione imperdibile di lavoro all'estero dedicata esclusivamente agli italiani.

di Valentina Cervelli 4 luglio 2017 11:03

L’offerta di lavoro dei sogni? Andare a fare il cameriere alle Isole Cayman, uno dei più importanti paradisi fiscali dal globo: una soluzione per unire l’utile al dilettevole e lavorare all’estero.

A ricercare forza lavoro è un’agenzia internazionale specializzata in occupazione. Importante da sottolineare: questa specifica attività è rivolta solamente alle persone di nazionalità italiana. In poche parole ad essere messi a disposizione sono dei posti da cameriere con contratto di 12 mesi: un’occasione imperdibile per poter passare un periodo di tempo al di fuori dall’Italia lavorando ma senza lo stress di particolari ambientazioni.

Requisiti richiesti

I requisiti richiesti per andare a fare il cameriere alle Isole Cayman sono la cittadinanza italiana, esperienza pregressa con un pubblico di clienti di nazionalità americana ed un diploma di scuola superiore. L’offerta di lavoro ovviamente garantisce uno stipendio adeguato con il quale sopravvivere in loco, esente dalle tasse come previsto dallo Stato, e composto da un fisso più degli incentivi. Il contratto, come anticipato, durerà un anno con possibilità di estensione. L’agenzia aiuterà il lavoratore nella ricerca dell’alloggio e nelle procedure di immigrazione per ottenere il permesso di lavoro.

Per candidarsi

Per candidarsi a questa offerta di lavoro, tutte le persone interessate possono inviare il proprio curriculum con foto entro il 31 luglio all’indirizzo e-mail [email protected], mettendo in copia l’indirizzo e-mail [email protected] e indicando come oggetto la dicitura “Cayman Islands”. Una possibilità questa da non farsi davvero scappare se non si hanno legami e si ha voglia di mettere da parte del denaro facendo un lavoro semplice, impegnativo, ma economicamente pieno di soddisfazioni.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: camerieri
Commenti