I 9 motivi di licenziamento più assurdi

Perdere il posto di lavoro non è mai stato così semplice. Vediamo alcune delle "scuse" più bizzarre addotte dai "capi" per sfoltire la propria forza lavoro.

di Simona Vitale 23 marzo 2013 22:11

Con la crisi che corre siate davvero grati, a Dio, a voi stessi o al vostro capo, se avete la fortuna di avere un lavoro. Tuttavia, fate attenzione perché esso potrebbe esservi portato via per i motivi più assurdi. Video di balli, elezioni nazionali, ma anche salvare la vita a qualcuno, sebbene eventi o circostanze apparente innocue, e in alcuni casi addirittura lodevoli, sono stati considerati validi motivi di licenziamento.

Vediamo, dunque, come messo in evidenza dall’Huffington Post, quali sono le 9 ragioni più assurde per le quali rischiamo di poter perdere il nostro amato posto di lavoro.

1. Licenziato per aver impedito una rapina.

Pistola

Un dipendente di AutoZone è stato licenziato dopo aver fermato un ladro che rubava nel negozio. Devin McClean ha usato la sua pistola per cacciare via il ladro, inducendo la direzione a licenziarlo due giorni dopo.

68 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti