Lavorare nel settore degli hotel con Accor, ecco le opportunità

Il noto gruppo francese cerca nuove risorse da inserire nel campo alberghiero, in Italia.

di Elena Arrisico 22 marzo 2013 9:05

Accor – gruppo francese che opera nel settore alberghiero – è in cerca di diverse figure professionali da assumere ed inserire all’interno delle proprie strutture presenti in Italia.

La Accor fu fondata nel 1967 – ha avuto il nome di Société d’Investissement et d’Exploitation Hôteliers fino al 1983 – da Paul Dubrule e Gérard Pélisson e, oggi, ha la sua sede centrale in Francia. La multinazionale vanta strutture in circa 100 paesi del mondo, dove trovano impiego oltre 157 mila dipendenti nei circa 4 mila hotel del gruppo.

Al momento, Accor è in cerca di diverse figure professionali da assumere ed inserire all’interno del proprio team sul nostro territorio nazionale. Diamo un’occhiata alle posizioni attualmente attive e ad alcuni dei requisiti richiesti per potersi candidare:

Segretario di Ricevimento:

  • Esperienza di 1 anno nel ruolo
  • Conoscenza della lingua italiana, inglese e francese
  • Dinamicità
  • Flessibilità
  • Capacità di lavorare in team

Cuoco – Cameriere di Sala:

  • Diploma
  • Conoscenza della lingua italiana, inglese e francese
  • Preferibilmente, esperienza di stage precedenti

Maître d’Hôtel:

  • Esperienza di 3 anni nel ruolo
  • Conoscenza della lingua italiana, inglese e francese
  • Spirito commerciale
  • Doti organizzative e di leadership
  • Spirito di iniziativa
  • Capacità decisionale
  • Senso d’accoglienza, servizio e qualità
  • Dinamismo ed esemplarità

Siete interessati, desiderate avere maggiori informazioni in merito o volete candidarvi? Visitate il sito web Accor dove, cliccando sulla voce dedicata alle offerte lavorative, potrete sfogliare tutte le posizioni attualmente attive sul nostro territorio nazionale – compresi i requisiti richiesti ed i luoghi di lavoro – ed inviare il vostro curriculum vitae, tramite la compilazione dell’apposito form online.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti