Lavorare per Amnesty International, ecco come

La nota ONG internazionale cerca ragazzi motivati e positivi, che abbiano voglia di dare un contributo alla lotta per la difesa dei diritti umani.

di Elena Arrisico 3 aprile 2013 9:10

Amnesty International – nota organizzazione non governativa internazionale, che lotta per la difesa dei diritti umani – è in cerca di risorse da inserire nel proprio team internazionale, in Italia.

Amnesty International fu fondata il 28 maggio 1961 da un avvocato inglese, Peter Benenson. Oggi, l’organizzazione vanta oltre 2 milioni di sostenitori, provenienti da oltre 150 nazioni. Il simbolo della famosa ONG – arrivata, in Italia, nel 1975 – è una candela con del filo spinato.

Al momento, Amnesty International è alla ricerca di Dialogatori da inserire nel proprio team, nel nostro paese. Diamo un’occhiata ad alcuni dei requisiti richiesti per potersi candidare per questa posizione:

  • Entusiasmo
  • Motivazione
  • Disponibilità a brevi trasferte su tutto il territorio nazionale
  • Ottime doti comunicative/sociali
  • Attitudine positiva
  • Flessibilità
  • Capacità di lavorare in team
  • Determinazione al raggiungimento degli obiettivi
  • Interesse per i diritti umani
  • Disponibilità a lavorare su turni, anche serali
  • Domicilio nella città di lavoro o zone limitrofe

Siete interessati, desiderate avere maggiori informazioni in merito o volete candidarvi? Visitate il sito web di Amnesty International dove, cliccando sulla voce dedicata alle offerte lavorative, potrete sfogliare tutte le posizioni attualmente attive – compresi tutti i requisiti richiesti ed i luoghi di lavoro – ed inviare il vostro curriculum vitae, via e-mail, all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti