Pagani Servizi cerca addetti alle pulizie

Le posizioni messe a disposizione sono da intendersi a tempo determinato.

di Valentina Cervelli 3 febbraio 2018 11:05

La Pagani Servizi, che si occupa di manutenzione e servizi per il Comune di Pagani (SA) è alla ricerca di nuovi addetti alle pulizie da inserire nel proprio personale negli anni 2018-2019. Al momento le risorse necessarie sono dieci ma potrebbero crescere di numero con il tempo.

La suddetta azienda è una società pubblica partecipata interamente dal Comune di Pagani, che opera nelle attività di manutenzione di edifici, aree verdi, segnaletica, strade, verde pubblico e illuminazione votiva, nonchè nella fornitura di servizi di controllo delle aree di sosta a pagamento e affissioni. Precedenza nelle selezioni a parità di requisiti verrà data ai giovani disoccupati del luogo.

Requisiti

Le assunzioni previste sono da intendersi a tempo determinato ed il bando indetto servirà per creare una graduatoria di candidati idonei a ricoprire il ruolo di Addetti alle pulizie. Il termine di scadenza per la consegna delle domande di ammissione è il prossimo 28 febbraio. Ecco i requisiti necessari per procedere:

  • cittadini italiani o dell’Unione Europea e/o extracomunitari con regolare permesso di soggiorno
  • età non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 65 anni
  • disponibilità immediata al lavoro
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione
  • godimento dei diritti civili e politici
  • idoneità fisica allo svolgimento delle attività lavorative previste
  • non aver subito procedimenti penali definitivi con sentenza di condanna passata in giudicato
  • possesso del diploma della scuola dell’obbligo
  • valore ISEE ORDINARIO 2018 non superiore al valore di euro 10.000,00 come risultante dalla relativa
    Attestazione ISEE 2018.

Per candidarsi

Per partecipare alla selezione è necessario collegarsi alla pagina dedicata ai concorsi dove sono resi disponibili i relativi bandi di selezione e le indicazioni per l’invio della domanda.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti