Poste Italiane cerca Portalettere a Verona

Il contratto offerto dall'azienda è a tempo determinato.

di Valentina Cervelli 24 marzo 2018 17:30
bando assunzioni 2017 poste-italiane-contratti tempo determinato

Poste Italiane è alla ricerca di nuovi portalettere a Verona: questa posizione fa parte delle campagne di assunzione che l’azienda lancia stagionalmente per sopperire alla propria necessità di personale. Scopriamone insieme di più.

Per essere assunti da Poste Italiane è infatti necessario possedere degli specifici requisiti: il luogo di lavoro è in questo caso la zona di Verona (come già indicato, N.d.R) e della sua provincia attraverso un contratto a tempo determinato con inserimento a partire da Aprile 2018.

Requisiti

Ecco i requisiti richiesti da Poste Italiane per la candidatura:

  • diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110;
  • patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale;
  • idoneità generica al lavoro che, in caso di assunzione, dovrà essere documentata dal certificato medico rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria USL/ASL di appartenenza).

E’ previsto per tutti i candidati la ricezione di una prima telefonata da parte delle Risorse Umane Territoriali di Poste italiane alla quale seguirà la convocazione presso una sede dell’Azienda per la somministrazione di un test di ragionamento logico: tutti coloro che saranno in grado di superare questa prova saranno poi tra coloro che potranno essere contattati dal personale di Poste Italiane per il completamento dell’iter di selezione che prevede un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo dedicato.

Per candidarsi

Per candidarsi all’offerta di lavoro di Poste Italiane per portalettere a Verona è necessario effettuare la registrazione online sul portale dedicato al lavoro del gruppo entro il prossimo 8 aprile.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti