Alitalia, Atlantia scelta per far parte della cordata

E' stata la holding della famiglia Benetton ad essere selezionata da Ferrovie dello Stato.

di Valentina Cervelli 16 Luglio 2019 12:59
Spread the love

E’ stata scelta Atlantia per far parte della cordata di salvataggio di Alitalia: è questo il risultato del cda di Ferrovie dello Stato occorso nella giornata di ieri: la società, avvalendosi del supporto di Mediobanca come Advisor ha ritenuto la holding della famiglia Benetton il potenziale socio più affidabile.

Atlantia favorita da sempre per Alitalia

Atlantia è stata da sempre il potenziale socio favorito in merito alla Newco di salvataggio di Alitalia e non solo per la sua capacità di sostenere un investimento di una certa grandezza: è infatti importante non dimenticare che essendo la stessa parte della società che ha in mano la gestione degli Aeroporti di Roma, la sua presenza e controllo sul territorio renderebbero più semplice l’eventuale gestione del vettore e la messa in atto del piano industriale, che proprio per richiesta della holding Benetton deve essere valido e capace di riportare Alitalia ai suoi vecchi fasti.

Gruppo Toto e Lotito esclusi dalla nuova Alitalia

C’era chi si aspettava una sorta di ticket e quindi anche un quinto socio nella cordata: l’evenienza non è occorsa ed i primi a rimanere delusi da questa mancata possibilità sono coloro che l’hanno persa, in particolare il Gruppo Toto che avrebbe trovato il pieno appoggio da parte del Ministero dello Sviluppo. Ha dichiarato un portavoce della società:

Prendiamo atto della decisione, restando convinti del valore delle nostre linee guida di Piano presentate, basate sulla crescita e sullo sviluppo di Alitalia nel medio e lungo termine.

Delusione è stata espressa anche dall’imprenditore Claudio Lotito:

Prendo atto delle decisioni assunte dal governo in merito alla vicenda Alitalia. Tengo comunque a sottolineare di aver ottemperato, con la massima precisione e puntualità alle condizioni che sono state poste dal ministero competente per partecipare all’operazione di salvataggio della compagnia di bandiera: dalla manifestazione di interesse presentata nei tempi richiesti alle garanzie bancarie attestanti la serietà e la solidità della mia offerta.

Come sarà la NewCo Alitalia

A contrapporsi alla delusione degli “sconfitti” ci pensa la soddisfazione del vicepremier Luigi di Maio che sottolinea come vi sia soddisfazione per aver “posto del basi per il rilancio di Alitalia“, ed allo stesso tempo sottolinea che è ancora prematuro cantare vittoria fino a che non vi sarà l’ufficializzazione della cordata attraverso la sottoscrizione del piano industriale. Il ministro dello Sviluppo Economico ha tenuto a sottolineare che non vi è nessun pregiudizio nei confronti di Atlantia che viene visto come un ottimo partner industriale e non come un pericolo: tra la quota del Mef ed il fatto che Ferrovie dello Stato è comunque una controllata governativa, non vi sono praticamente dubbi su come si evolverà la governance della NewCo, la quale partirà con un capitale pari quasi ad un miliardo di euro ripartito in questo modo: 15% Mef, Delta Airlines 15%, Fs circa il 35% e lo stesso Atlantia.

Tags: alitalia
Commenti