BCE, sostegno al lavoro ma attenzione all’economia

La gestione da parte degli Stati membri deve essere oculata e proiettata al futuro.

di Valentina Cervelli 7 Gennaio 2021 9:24
Spread the love

La BCE invita gli Stati membri a gestire al meglio il sostegno al lavoro  ma al contempo a fare attenzione all’economia, al fine di poter dare vita ad una ripresa importante e duratura soprattutto grazie al vaccino contro il Coronavirus. Numeri alla mano, è stato riscontrato che le misure dedicate alla salvaguardia dei posti di lavoro hanno raggiunto livelli di presenza mai registrati prima della pandemia.

Importanti misure per salvaguardia lavoro

Si parla di livelli senza precedenti, in particolare nei primi mesi dopo l’inizio della pandemia di Covid-19, quando il mondo intero è entrato in lockdown. Il bollettino economico della BCE è particolarmente chiaro in tal senso, ed ha sottolineato:

Le misure mirate al mantenimento dei posti di lavoro hanno raggiunto livelli senza precedenti nei primi mesi dopo l’inizio della pandemia di Covid-19 e pertanto svolgono un ruolo importante nello spiegare gli andamenti del mercato del lavoro in questo periodo.

Viene fatto l’esempio di aprile, quando in piena emergenza e chiusure, nella maggior parte dei paesi e in particolare in Spagna, Francia, Germania e Italia le persone con un ridotto orario di lavoro andavano dal 15% tedesco al 34% italiano e questo solo per ciò che concerne i lavoratori dipendenti. Sebbene la situazione in tutti i paesi si sia stabilizzata, i nuovi lockdown che stanno partendo in queste settimane per via della recrudescenza dei contagi, porteranno secondo la Banca Centrale Europea gli Stati membri a ritornare a fare maggiore attenzione alla gestione del comparto lavorativo.

Necessaria attenzione ai conti

Il bollettino, senza usare toni allarmistici , non manca di evidenziare come questo sia un momento nel quale ci sia bisogno di fare molta attenzione a quelle che saranno le mosse riguardanti la cura dell’occupazione, ma non sottovaluta nemmeno l’impatto che queste misure potranno avere sulle economie dell’area euro e la crescita dei singoli paesi:

Pur essendo da allora diminuiti, tali livelli restano comunque elevati. Si prevede che […] il numero di lavoratori interessati dalle misure finalizzate al mantenimento dei posti di lavoro aumenti in seguito alle nuove misure di lockdown. Per tali motivi la loro durata dovrebbe essere limitata nel tempo – conclude il bollettino – al fine di non ostacolare la necessaria ristrutturazione economica, pur restando in vigore per un periodo sufficientemente lungo da preservare posti di lavoro produttivi che altrimenti potrebbero andare persi.

Il fatto che le vaccinazioni siano partite e che in qualche mese potrà essere possibile muoversi con maggiore facilità senza paura dei contagi avrà un effetto importante anche sull’economia e sul lavoro. E’ importante quindi, in questo periodo di transizione, agire con prudenza e a 360 gradi.

Tags: lavoro
Commenti