Club Med sulle Alpi, inverno 2017 2018: campagna di recruiting

L'azienda turistica è alla ricerca di 1500 persone da selezionare internazionalmente.

di Valentina Cervelli 9 Settembre 2017 17:38

Club Med, uno dei leader per ciò che concerne il mercato dei tour operator in Italia è alla ricerca di personale per la prossima stagione invernale 2017-2018 ed ha lanciato una campagna di recruiting per provvedere all’assunzione di almeno 1500 da inserire nelle proprie strutture turistiche alpine in Italia, Francia e Svizzera.

Gentile organizzatore (G.O.)

Si tratta di una figura professionale creata da Club Med più di 60 anni fa e si occupa dei rapporti con gli ospiti, rendendo i loro soggiorni unici e perfetti. Le caratteristiche fondamentali del G.O. sono gentilezza, libertà, responsabilità, spirito pionieristico e multi-culturalità. Tra i requisiti necessari vi è bisogno di un’ottima conoscenza della lingua inglese e di un secondo idioma.

Gentile Impiegato (G.E.)

Il gentile impiegato è sempre una figura creata dal tour operator: esso è un dipendente originario del paese nel qiale si trova il villaggio del brand e lavora in stretta collaborazione con il gentile organizzatore. Anche in questo caso la conoscenza dell’inglese e di una seconda lingua è necessaria.

Giornate di selezione

Ecco quali sono le giornate di selezione organizzate da Club Med in diverse città d’Italia:

  • 16 e 30 Settembre – 14 Ottobre a Milano
  • 14 Ottobre a Milano
  • 23 Ottobre a Roma
  • 24 Ottobre a Bari
  • 30 Ottobre a Ragusa.

Come candidarsi

Come candidarsi a questa pre-selezione relativa all’offerta di lavoro Club Med? Chiunque sia interessato a lavorare nei villaggi Club Med nel corso della prossima stagione invernale può candidarsi inviando il proprio curriculum vitae tramite il portale lavoro del gruppo. Esaurita questa parte sarà poi l’azienda a gestire la parte successiva della campagna secondo le sue priorità.

Tags: club med
Commenti
  • Stellantis vuole lasciare l’Italia?
    Stellantis vuole davvero rimanere in Italia? Più volte è stato ribadito che il nostro paese rimane una delle posizioni strategiche del marchio. Il problema? Rimane sempre lo stesso: i fasti della vecchia Fiat sembrano essere decisamente lontani. Stellantis e le uscite volontarie La situazione attuale vede i sindacati schierati da una parte e l’azienda dall’altra […]
  • Smart working, finite le proroghe per i fragili
    Cambia anche lo smart working dal 1° aprile. O meglio cambiano le modalità d’accesso allo stesso perché lo scorso 31 marzo sono scadute le deroghe previste dal periodo pandemico. Cosa accade allo smart working Si trattava di regole che rendevano più semplice richiedere questo specifico approccio al lavoro. Sebbene sia comprensibile dato il cambiamento della […]
  • Al via SACE Flex4Future: insieme verso il lavoro del futuro
    SACE inaugura Flex4Future, un progetto pionieristico destinato a ridefinire il futuro del lavoro attraverso l’introduzione di un modello lavorativo flessibile, basato sulla fiducia reciproca e sull’autonomia dei dipendenti. Questa innovazione fa di SACE la prima entità statale italiana a promuovere un approccio così rivoluzionario, prevedendo tra l’altro l’abolizione dei controlli di presenza e l’adozione di […]