Come rispondere a un’offerta di lavoro

Ecco come comportarsi nell'accettare o rifiutare una offerta di lavoro.

di Valentina Cervelli 25 Maggio 2022 15:49

Come rispondere a un’offerta di lavoro? Spesso ci soffermiamo su come preparare i colloqui ma molto meno su come effettivamente accettare un’opportunità del genere. Scopriamolo insieme.

Dopo molto tempo alla ricerca del lavoro perfetto abbiamo sostenuto il colloquio per il lavoro dei nostri sogni. Il selezionatore è rimasto soddisfatto e vi ha offerto il lavoro nell’immediato. Come comportarsi? In realtà in questa fase non vi è una risposta corretta in modo assoluto. Potete accettare immediatamente tanto quanto chiedere del tempo.

Questa seconda opzione è da contemplare senza sentirsi in colpa per averlo fatto. E’ vostro diritto, a prescindere dalla tipologia di lavoro pensarci in modo adeguato. Quel che è importante è essere sinceri con il selezionatore, ovviamente ringraziando per l’opportunità, ma sottolineando di volerci pensare un attimo.

Ovviamente è importante possedere tutte le informazioni necessarie in tal senso per comprendere come muovervi e quindi tutte le condizioni contrattuali alle quale dovrete sottostare una volta firmato il contratto. Una volta presa la propria decisione l’importante è comunicarla nel modo giusto.

Offerta di lavoro, risposta scritta o no?

lavoro attività

Una delle domande che gli esperti del lavoro si sentono fare di continuò è quella relativa alla tipologia di risposta da dare: scritta o a voce? Se il potenziale datore di lavoro ha fatto pervenire una proposta scritta si dovrà per forza di cose rispondere per scritto. Nel caso sia giunta oralmente, anche in questo caso la risposta è conveniente per entrambe le parti che arrivi nero su bianco. Questo consente di evitare qualsiasi tipologia di malinteso.

Di solito la risposta viene inviata per posta elettronica. Ma come comporre di fatto la risposta all’offerta di lavoro? Per prima cosa devono essere indicati tutti dati personali che possono essere necessari per la stesura del contratto. Non devono quindi mancare recapiti e indirizzo. Una parte del testo deve essere dedicata a ringraziare dell’opportunità offerta e all’effettiva accettazione della proposta di lavoro. Allo stesso tempo dovrà essere confermata la data d’inizio del lavoro, accompagnando il tutto con un atteggiamento positivo. Esso dovrà tradursi in una frase che racchiude il desiderio d’iniziare a lavorare nell’immediato con tutti.

Di solito tra la firma del contratto e l’inizio del lavoro può anche passare un mese. Nel periodo di transizione da un’occupazione a un’altra è bene imparare il più possibile sull’azienda o futuro posto di lavoro. Bisogna essere proattivi e farsi trovare pronti non solo al lavoro puro e semplice ma anche alle interazioni di squadra. E soprattutto non avere paura d’instaurare cordiali scambi comunicativi.

Tags: lavoro
Commenti