Concorrenza, in arrivo disegno di legge

di Valentina Cervelli 15 Aprile 2024 11:02

Il tema concorrenza, quando si parla di lavoro, è uno dei più caldi: non dobbiamo dimenticare che per moltissime società e imprese il rapportarsi in un certo modo può fare la differenza.

Perché la concorrenza è importante

E per questo motivo e diversi altri che il Governo ha annunciato che a breve arriverà una nuova legge sulla concorrenza. Il ministero delle Imprese sarebbe infatti, in prima linea, impegnato a dar vita al nuovo disegno di legge. Tenendo da conto anche quelle che sono state le segnalazioni dell’Antitrust. In particolare sulla Rc auto.

La ragione? È il settore più colpito da rincari che stanno mettendo a dura prova la pazienza e i portafogli degli italiani. Agire su un settore intero consentirà di ottenere anche nello specifico. Prendiamo proprio come esempio il settore della Rc auto per quel che riguarda la concorrenza. Se questa viene portata avanti in modo corretto è possibile sia contenere le frodi che ridurre i prezzi.

L’Esecutivo, insieme al ministero, propenderebbe per la messa in atto del metodo della scatola nera. Nel 2014 al 2022, secondo i dati dell’Ivass, il settore assicurativo ha visto calare incredibilmente i prezzi proprio per via della scatola nera. Questa è stata infatti installata sul 21,5% dei veicoli.

Secondo le norme attuali, la riduzione di premio derivante dal secondo anno di installazione di questo dispositivo avviene solo se l’assicurato non cambia compagnia. Questo porterebbe a una fidelizzazione forzata che comunque bloccherebbe gli effetti benefici della scatola nera in materia concorrenziale e di prezzo.

Per tale ragione il ministero delle Imprese starebbe lavorando su una norma riguardante la portabilità dei dati, in modo tale da rendere più semplice per il consumatore la scelta ogni anno dell’offerta più conveniente. Ovviamente proteggendo e mantenendo i dati personali.

Si tratta di un intervento normativo, quello sulla concorrenza, che necessita di essere portato avanti con il confronto di tutti gli interlocutori interessati.

Impegni parte del PNRR

Sempre rimanendo in tema di Rc auto, a metà febbraio vi è stata una riunione della Commissione di allerta rapida sui prezzi, su spinta del Garante, per comprendere il da farsi. Gli aumenti dei prezzi sono stati infatti estremamente rilevanti e con conseguenze troppo importanti sulla popolazione per essere ignorati.

L’intervento sull Rc auto farà parte di un disegno più ampio di legge sulla concorrenza: l’ultimo era stato onorato nel 2022 e approvato l’anno successivo. La presentazione e approvazione di una legge di questo genere su base annuale è uno degli impegni che fanno parte del PNRR.

Tags: italia
Commenti
  • Nvidia supera Microsoft e Apple, vale di più
    Nvidia supera Microsoft e Apple in quanto a valore assoluto. Un sorpasso che non ci aspettavamo. O forse sì, se pensiamo agli ultimi mesi del colosso di produzione microchip. La crescita incredibile di Nvidia Il suo valore è attualmente pari a 3.332 miliardi di dollari, dopo un mese nel quale questo è cresciuto di circa […]
  • Stellantis sospende gigafactory a Termoli
    Stellantis sospende il progetto della gigafactory a Termoli. Ci stupisce? Più che altro lo temevamo dopo gli ultimi mesi di stallo nell’intero comparto. Sindacati duri con Stellantis A darne notizia sono i sindacati dopo che la joint venture tra Stellantis, Mercedes e Total conosciuta anche sotto il nome di Automotive Cells Company, ha fatto sapere […]
  • Lufthansa, ancora un’offerta all’Ue per Ita
    Lufthansa non demorde ancora. O almeno cerca di non farlo presentando l’ennesima offerta all’Antitrust europeo per l’acquisizione di Ita Airways. Ancora un tentativo di Lufthansa La scadenza di luglio si fa sempre più vicina e sono in diversi a pensare che possa trattarsi dell’ultima spiaggia, per Lufthansa e il vettore italiano, di riuscire a convincere […]