Easyjet elimina sedili per carenza personale

EasyJet taglia posti nei velivoli per mancanza di assistenti di volo.

di Valentina Cervelli 15 Maggio 2022 9:13
Spread the love

Easyjet si trova ad avere a che fare con la carenza di assistenti di volo e per questo si trova a dover eliminare dei posti in aereo. Si tratta di sei sedili in tutto ma l’eco del fatto è davvero forte.

Mancanza di personale per EasyJet

E la spiegazione è data dal fatto che si tratta di una soluzione che si è dovuta prendere per poter impiegare una persona di meno a bordo e allo stesso tempo non cancellare i voli. Dopo giorni di chiacchiere al riguardo la conferma è arrivata direttamente dalla compagnia, in un messaggio interno che è stato poi reso noto dal quotidiano britannico “The Telegraph“. Testo giunto anche al nostro Corriere della Sera che ha riportato come nella comunicazione sia stato scritto tout court come la “fila 26 verrà rimossa”.  E di come alla presenza insufficiente di assistenza di volo per quel che riguarda gli Airbus A319 registrati nel Regno Unito, si è deciso di provvedere eliminando i sei sedili in fondo, portando a 150 i posti disponibili nei velivoli.

In questo modo è possibile portare gli assistenti di volo richiesti per le tratte da 4 a 3 continuando a rispettare gli standard di sicurezza richiesti. Questo perché la richiesta è di un assistente di volo ogni cinquanta passeggeri. Parlando con il Corsera, un portavoce della EasyJet ha spiegato che nel corso della stagione estiva effettivamente gli airbus suddetti saranno sfruttati per un massimo di 150 passeggeri  “e tre cabin crew in cabina, in linea con la normativa dell’Autorità dell’aviazione civile britannica (Caa)“. In modo di lavorare in modo efficiente e flessibile nei confronti del flusso di persone che voleranno con compagnia inglese. EasyJet si aspetta numeri pari a quelli del 2019 per questa estate.

Cosa dice la legge inglese

La riduzione di sedili operata da EasyJet sarà in vigore dal 26 maggio fino a ottobre e coinvolgendo il traffico aereo inglese dovrebbe essere abbastanza ammortizzabile dal vettore.

Se ve lo state chiedendo, EasyJet dovrà provvedere a rimuovere fisicamente i sedili dall’ultima fila per potersi muovere con tre assistenti di volo. La legge a riguardo, nel Regno Unito, dà infatti il via libera sulla base dei posti installati e non dei viaggiatori. Quest’ultimi infatti variano a seconda delle tratte e della giornata.

Non si sa nulla in merito a possibili cambi di tariffe ma si pensa che in particolare gli scali più colpiti saranno quelli di Londra Gatwick e Londra Luton. La causa di tutto questo? La burocrazia scarsamente funzionante che non sta rendendo possibili veloci assunzioni.

Tags: easyjet
Commenti