Università telematiche e lavoro: guida alle lauree online

Cosa dobbiamo sapere a proposito del mondo delle università telematiche

di Maria Barison 14 Settembre 2022 8:13
Spread the love

Studiare e lavorare allo stesso tempo è possibile? C’è chi non riesce a far conciliare questi due aspetti e per questo motivo in aiuto di tutte quelle persone che decidono di lavorare e allo stesso tempo portare avanti un percorso universitario, arrivano le università telematiche. Si tratta di atenei diversi da quelli statali e che chiameremo “tradizionali”, in quanto la didattica si svolge in modalità e-learning e non c’è quindi bisogno di recarsi in aula per seguire le lezioni.

università telematiche
università telematiche

Prima di elencarvi tutti i vantaggi dello studio online, vi ricordiamo che gli studenti lavoratori sono di diverse tipologie; infatti, possono essere dei neo diplomati che vogliono entrare subito nel mondo del lavoro, ma allo stesso tempo non vogliono rinunciare ad ottenere dei titoli che potrebbero essere utili per il futuro.

Nell’identikit dello studente lavoratore troviamo anche le persone di terza età; quindi, anziani che non hanno avuto la possibilità di studiare in passato e quindi hanno desiderio di rimettersi in gioco. Lo stesso vale per i dipendenti pubblici e professionisti come imprenditori e manager che intendono avere un curriculum più ricco e quindi scelgono di tornare sui libri.

Infine, non bisogna dimenticare i fuori corso, quindi studenti che non sono riusciti a terminare gli esami nelle università classiche nel tempo pre-stabilito e quindi optano per gli atenei online (preferibilmente una delle università online riconosciute dal MIUR) per non perdere ancora più tempo e cercare di ottenere la laurea nel minor tempo possibile.

Lavorare e studiare nelle università online: perché farlo

In un mondo attuale in cui sulle prime pagine dei giornali leggiamo che mancano sempre più lavoratori causando una carenza di assunzioni, è molto importante portare avanti entrambi i percorsi.

Come riporta anche Repubblica: “Oggi non è più necessario rinunciare al tempo libero né sacrificare lavoro e famiglia per conseguire una Laurea: grazie alle università telematiche si possono seguire le lezioni online ovunque ci si trovi con sessioni di esame programmate e pensate appositamente per le esigenze degli studenti più maturi”.

A disposizione degli studenti ci sono 11 università online che attualmente sono riconosciute dal MIUR e che quindi hanno la stessa validità degli atenei frontali: stiamo parlando dell’Università Guglielmo Marconi (UniMarconi), San Raffaele Roma, Unitelma Sapienza, eCampus, Uninettuno, Giustino Fortunato (Unifortunato), IUL, Niccolò Cusano (UniCusano), Pegaso (UniPegaso), Mercatorum (UniMercatorum) e Leonardo Da Vinci (UniDav).

I vantaggi dello studio online: come funziona nelle università telematiche

Studiare online ha numerosi vantaggi per chi lavora in quanto permette di organizzare il tempo dello studio, potendo seguire le lezioni sia in modalità sincrona quindi in diretta, sia in modalità asincrona, perciò, con le registrazioni delle video lezioni che sono a disposizione h24, 7 giorni su 7.

Non solo gli orari sono flessibili, ma c’è anche la possibilità di chiedere aiuto a tutor e docenti che risponderanno a tutte le domande in caso di dubbi o richiesta di chiarimenti. Il fatto di non doversi spostare, ma entrare nell’aula virtuale semplicemente con un click permette anche di avere più tempo, evitando così i minuti trascorsi sui mezzi pubblici o su un mezzo proprio. Bisogna andare in sede solo per svolgere gli esami di profitto; tuttavia, sono molte le succursali a disposizione in tutta Italia, quindi è possibile trovare quella più vicina alla propria abitazione.

Senza dimenticare che anche nelle università online c’è la possibilità di usufruire di permessi studio per gli esami e per le lezioni online che hanno una frequenza obbligatoria: rispetto ai permessi studio delle università tradizionali va presentata la documentazione con orario e durata delle connessioni web dello studente lavoratore verso la facoltà di riferimento, inoltre una certificazione redatta dalla stessa università. Studiare e lavorare è quindi possibile grazie alle università telematiche.

Commenti