Alitalia, Atlantia: non ci sono condizioni per offerta

Si complica la situazione a poche ore dalle fasi conclusive delle trattative.

di Valentina Cervelli 20 Novembre 2019 11:44
Spread the love

Quando sembrava che ci fossero buone possibilità di una conclusione se non ideale, almeno serena della questione Alitalia, Atlantia ribalta la situazione, rendendo noto una sorta di “abbandono” da parte sua: ha infatti reso pubblico attraverso una nota che per lei non sussistono le basi per la presentazione di un’offerta vincolante.

Atlantia si defila da Alitalia

Il termine per la presentazione ufficiale della stessa è domani: un giorno tanto atteso nel quale si sperava che finalmente potesse essere messo un punto su due anni di incertezza e di commissariamento. Nella migliore delle ipotesi si otterrà l’ennesimo rinvio che prolungherà ancora le attese e le necessità di un vettore come Alitalia che per tornare a funzionare al top delle proprie possibilità avrebbe bisogno di stabilità e liquidità.

Il fulmine a ciel sereno da parte di Atlantia è arrivato ieri sera a margine del cda della holding dei Benetton la quale ha deciso di sottolineare come a meno di 48 ore dal termine per la presentazione dell’offerta non vi fossero le necessarie condizioni per tale atto. Una (possibile) defezione, quella della società, che potrebbe davvero mettere in crisi l’esistenza di Alitalia in futuro.  Nella nota pubblicata da Atlantia non viene totalmente chiusa la porta della sua partecipazione, ma viene fortemente presa una posizione importante in grado di modificare in modo sostanziale gli equilibri di una partita che Fs e il Governo avrebbero dovuto chiudere da tempo. Recita la nota:

Allo stato non si sono ancora realizzate le condizioni necessarie per l’adesione di Atlantia al Consorzio finalizzato alla presentazione di un’eventuale offerta vincolante su Alitalia.

Secondo Atlantia vi è stata una “mancanza di significative evoluzioni nelle problematiche riguardante il vettore“. Questo non toglie che non vi sia chiusura piena da parte della holding:

Resta in ogni caso ferma la disponibilità di Atlantia a proseguire il confronto per l’individuazione del partner industriale e per la definizione di un business plan condiviso, solido e di lungo periodo per il rilancio di Alitalia.

Perché allora una nota del genere? Probabilmente è stata dettata dalla necessità di fare il punto della situazione e premere al fine di ottenere dei risultati.

Punto della situazione su Alitalia

alitalia rischia di perdere atlantia

Al momento per Alitalia si aprono diverse strade: la migliore è quella della presentazione della cordata domani come da termine con la possibilità entro 15 giorni di fare il miracolo e concludere il tutto con Delta Airlines come partner commerciale ed una buona partecipazione governativa. La peggiore? Il flop delle trattative e la svendita a spezzatino di Alitalia con conseguente perdita del lavoro per tutti.

Commenti