Fare il dog sitter conviene?

Fare il dog sitter può rivelarsi davvero redditizio in alcuni luoghi.

di Valentina Cervelli 25 Gennaio 2023 16:09

Fare il dog sitter conviene? È una bella domanda da porsi, soprattutto date le news che arrivano oltreoceano. Per le quali a Manhattan, con questa professione, si può arrivare a guadagnare anche fino a 100 mila dollari l’anno.

Dog sitter professione della vita a Manhattan

Ora, è vero che in quel caso a essere coinvolto come elemento da non sottovalutare vi è anche il fatto che si tratti di una zona ricca. E che i suoi abitanti siano disponibili a pagare anche fino a 35 dollari per mezz’ora di passeggiata. Ma è pur vero che data la pandemia e il considerevole boom di adozioni e acquisti di cani, fare il dog sitter è divenuta con il tempo una delle professioni più lucrose.

In Italia la situazione è un po diversa e una certa discriminante di guadagno, in tal senso, è presente in base alle zone prese in considerazione. Va detto però che, tra quelle occupazioni che non prevedono orari specifici e che possono essere considerate di contorno, è forse una delle migliori. Anche nel nostro paese, soprattutto se si ha la capacità di organizzarsi nel modo giusto.

Certo fare il dog sitter a Manhattan è decisamente più conveniente. Tanto che è una professione di ripiego scelta da studenti, attori e musicisti, anche pensionati che hanno voglia di guadagnare qualche extra.

Qui in Italia difficilmente si arriverà a guadagnare 100.000 dollari all’anno. Ma potrebbe rivelarsi un ottimo espediente per arrotondare, decisamente più semplice del baby sitting o del volantinaggio. Sono queste generalmente le occupazioni che fungono da tappabuchi per chi ha bisogno.

In Italia è ancora lavoro per extra

Qui nel nostro paese fare il dog sitter è ancora un lavoro per extra: a New York è diventata in pratica un’occupazione effettiva. E questo dice molto sia della capacità delle persone d’inventarsi un’occupazione sia di come la società, con i giusti mezzi, può riuscire a far girare l’economia anche in questo modo.

Questo perché quando si tratta di servizi alla persona, se le stesse non hanno il tempo o la capacità di portare a compimento alcune cose non si fanno problemi a pagare qualcun altro che lo faccia al loro posto. E non è un approccio sbagliato se ci sono i soldi per poter sostenere questo sistema.

Quel che si dovrebbe fare in generale è fare in modo tale di adeguare gli stipendi in base all’andamento dell’economia e dar modo a questa di girare proprio grazie al sostentamento di professioni simili. Per il resto è decisamente comprensibile se si sente il bisogno irresistibile di andare a lavorare a Manhattan come dog sitter.

Commenti
  • Nvidia supera Microsoft e Apple, vale di più
    Nvidia supera Microsoft e Apple in quanto a valore assoluto. Un sorpasso che non ci aspettavamo. O forse sì, se pensiamo agli ultimi mesi del colosso di produzione microchip. La crescita incredibile di Nvidia Il suo valore è attualmente pari a 3.332 miliardi di dollari, dopo un mese nel quale questo è cresciuto di circa […]
  • Stellantis sospende gigafactory a Termoli
    Stellantis sospende il progetto della gigafactory a Termoli. Ci stupisce? Più che altro lo temevamo dopo gli ultimi mesi di stallo nell’intero comparto. Sindacati duri con Stellantis A darne notizia sono i sindacati dopo che la joint venture tra Stellantis, Mercedes e Total conosciuta anche sotto il nome di Automotive Cells Company, ha fatto sapere […]
  • Lufthansa, ancora un’offerta all’Ue per Ita
    Lufthansa non demorde ancora. O almeno cerca di non farlo presentando l’ennesima offerta all’Antitrust europeo per l’acquisizione di Ita Airways. Ancora un tentativo di Lufthansa La scadenza di luglio si fa sempre più vicina e sono in diversi a pensare che possa trattarsi dell’ultima spiaggia, per Lufthansa e il vettore italiano, di riuscire a convincere […]