Ita Airways, sia Delta che Lufthansa interessate a partnership

I due vettori presentano entrambi ottime basi per partecipare.

di Valentina Cervelli 29 Novembre 2021 16:42

La situazione di Ita Airways, per ciò che concerne le possibili partnership è ancora in evoluzione ma appare evidente che i vettori più interessati alla collaborazione siano come era lecito aspettarsi coloro che negli anni si sono maggiormente interessati ad Alitalia, ovvero Lufthansa e Delta.

Indiscrezioni su interesse di Delta e Lufthansa

È questo quello che si è appreso da Repubblica e dalle sue recenti indiscrezioni. In particolare Delta Air Lines si sarebbe mosso attraverso il partner Air France per sondare il terreno e comprendere quali fossero le possibilità per il vettore americano di entrare a fare parte dell’azionariato di Ita. Alfredo Altavilla a quanto pare preferirebbe il vettore tedesco come partner, ma al momento qualsiasi conclusione sembra comunque essere ancora lontana dall’arrivare.

Il presidente di Ita ha infatti sottolineato, nel corso di un’intervista con il giornale tedesco Handesblatt, come speri che “Lufthansa sia tra i pretendenti belli e ricchi che possono ora essere interessati a Ita Airways” e la ragione sta nel fatto che a un piccolo vettore come Ita non convenga rimanere indipendente perché risulterebbe sempre troppo piccolo rispetto ai grandi gruppi per ottenere una reale crescita. “Siamo un bella nubile che ha molti pretendenti” ha aggiunto. Altavilla non ha nascosto, parlando con il media tedesco, di apprezzare molto il modello business di Lufthans poi applicato anche al resto del gruppo di cui fa parte: è palese che il suo approccio sia in grado d’integrare con successo compagnie della grandezza di Ita Airways

Il ceo del vettore tedesco Carsten Spohr ha confermato di avere avuto colloqui con Altavilla e di buon auspicio sarebbe il fatto che il gruppo abbia già rimborsato in tempi veloci e in modo completo quelli che sono stati gli aiuti statali ricevuti: una condizione che consentirebbe di acquisire nuovi vettori o diventare parte del loro azionariato. Sebbene al momento Ita Airways sia parte dell’alleanza SkyTeam (guidata da Delta e Air France) tra un anno potrebbe passare alla concorrenza guidata da Lufthansa, ovvero Star Alliance senza problemi.

Delta sarebbe molto interessata a partecipare in Ita

alitalia e l'interesse di lufthansa

Detto ciò è impossibile non tenere in considerazione quelli che sono i tentativi di Delta di mantenere i buoni rapporti con Ita ma soprattutto di confermare la sua posizione strategica in Europa proprio tramite l’Italia: non è un caso la continua dicotomia tra Lufthansa e Delta per ciò che ha riguardato Alitalia negli ultimi anni in materia di investimento.

Delta  avrebbe già sottolineato di ritenere che Ita abbia “i fondamentali economici a posto” dato che i dipendenti sono appena 2.800, le retribuzioni calmierate dalla mancata applicazione del Contratto nazionale del settore e non vi è nessun debito proveniente da Alitalia. Tutto ciò fa del vettore italiano un partner appetibile ma “obbligato” a una partecipazione più light di quelle che di solito mette in campo per via dell’intenzione di Mario Draghi di non cedere la maggioranza delle azioni.

Tags: ita
Commenti