Ita-Lufthansa, verdetto slitta ancora

di Valentina Cervelli 8 Maggio 2024 16:23

Ancora ritardi per Ita e Lufthansa: è stata spostata ancora una volta la deadline per la decisione della Commissione europea in merito all’acquisizione di quote del vettore italiano da parte dei tedeschi.

Decisione Ita-Luffthansa spostata al 4 luglio

La nuova data prevista è il 4 di luglio. E chi lo sa che non rappresenti una vera e propria rivoluzione per tutti. Da quel che si evince da fonti stampa sia Ita che Lufthansa sono intenzionate a fare di tutto per portare a compimento l’accordo.

E sarebbe confermata l’intenzione di cedere 22 tratte di Linate. Ma non solo. Le due compagnia rinuncerebbero anche all’unione sulle tratte internazionali statunitensi per due anni, continuando a confrontarsi in tal senso come “rivali”.

In questo modo, in linea teorica, si riuscirebbe a rispondere a quelle che sono le richieste di correzione dell’Antitrust europeo. Il quale teme che l’acquisizione da parte di Lufthansa potrebbe portare a una violazione delle norme della concorrenza, danneggiando il mercato.

Lo scorso 6 maggio il vettore tedesco ha inviato l’offerta correttiva alla Commissione Europea. Un pacchetto definito come migliorato significativamente nell’ambito della seconda parte dell’indagine dell’autorità sulla concorrenza

Come sottolineato da Lufthansa, le modifiche apportate rispondono “alle preoccupazioni della Commissione sui voli a corto e lungo raggio, nonché sulla concentrazione nell’aeroporto di Milano Linate“.
Ovviamente ora le autorità europee dovranno controllare le proposte di correzione presentate.

Slot disponibili per easyJet e Volotea

lufthansa scopre le carte con alitalia

Come sottolineato, la data è stata spostata al prossimo 4 luglio. In quella data, a conti fatti, sarà passato più di un anno alla data originale di presentazione della proposta, inviata nel maggio dello scorso anno.

Ricordiamo che questa riguarda l’acquisizione da parte del vettore tedesco del 41% di Ita attualmente in mano al Mef. Entrando più nello specifico nelle modifiche proposte dai due vettori, Ita e Lufthansa sono disposte a cedere 22 coppie di slot, tra andata e ritorno. Tra i vettori per i quali gli slot verrebbero messi a disposizione vi sarebbero anche easyJet e Volotea

Per quanto riguarda il congelamento delle tratte internazionali, questa riguarderebbe quelle in partenza da Fiumicino con destinazione Canada e Stati Uniti. La Commissione europea è stata abbastanza chiara con i due vettori: il via libera non sarebbe arrivato se non fosse stata trovata una soluzione ai gravi problemi di concorrenza che la loro unione avrebbe apportato.

Da quel che si evince, sempre da fonti stampa, le proposte sarebbero state generalmente considerate positivamente. E potrebbero rappresentare finalmente il passo giusto da fare per ottenere il via libera da Bruxelles.

Tags: ita
Commenti
  • Nvidia supera Microsoft e Apple, vale di più
    Nvidia supera Microsoft e Apple in quanto a valore assoluto. Un sorpasso che non ci aspettavamo. O forse sì, se pensiamo agli ultimi mesi del colosso di produzione microchip. La crescita incredibile di Nvidia Il suo valore è attualmente pari a 3.332 miliardi di dollari, dopo un mese nel quale questo è cresciuto di circa […]
  • Stellantis sospende gigafactory a Termoli
    Stellantis sospende il progetto della gigafactory a Termoli. Ci stupisce? Più che altro lo temevamo dopo gli ultimi mesi di stallo nell’intero comparto. Sindacati duri con Stellantis A darne notizia sono i sindacati dopo che la joint venture tra Stellantis, Mercedes e Total conosciuta anche sotto il nome di Automotive Cells Company, ha fatto sapere […]
  • Lufthansa, ancora un’offerta all’Ue per Ita
    Lufthansa non demorde ancora. O almeno cerca di non farlo presentando l’ennesima offerta all’Antitrust europeo per l’acquisizione di Ita Airways. Ancora un tentativo di Lufthansa La scadenza di luglio si fa sempre più vicina e sono in diversi a pensare che possa trattarsi dell’ultima spiaggia, per Lufthansa e il vettore italiano, di riuscire a convincere […]