Saudi Aramco, guadagni per mezzo miliardo al giorno

Utili aumentati del 90% per Saudi Aramco grazie alla domanda di petrolio.

di Valentina Cervelli 15 Agosto 2022 11:19
Spread the love

Saudi Aramco è un nome che ai più potrà non indicare nulla ma è al momento la compagnia petrolifera dal maggiore successo sul mercato. Capace di guadagnare circa mezzo miliardo di dollari al giorno.

Saudi Aramco e i motivi della crescita

È considerata la compagnia petrolifera più grande al mondo ma non è quello che la rende interessante quanto il fatto che sia stata capace di aumentare del 90% i suoi utili, pari a 48,39 miliardi di dollari in 90 giorni nel secondo trimestre. Risultati che hanno superato anche le più rosee aspettative degli analisti.

Non bisogna sottovalutare la grandezza di questa compagnia. Anche solo confrontandola con la capitalizzazione di una nostra azienda importante dello stesso settore: 42,7 miliardi di dollari per Eni, 2330 miliardi per Saudi Aramco.  Va detto che questo incremento così importante è motivato dalla corsa dei prezzi del petrolio che ha recentemente colpito il settore, alla quale dobbiamo aggiungere la crescita dei volumi venduti.

Non si può far finta di non notare come l’Arabia Saudita stia producendo circa 10 milioni di barili quotidianamente, esportandone la maggior parte in Asia. E più di preciso in Cina. La capacità di produzione massima raggiungibile è di 13 milioni di barili, un obiettivo che lo Stato in questione vorrebbe raggiungere.

Secondo il presidente e ceo di Saudi Aramco Amin Nasser, questa importante crescita degli utili è dovuta anche alla forte domanda di petrolio attualmente in auge, nonostante vi sia un impegno generale nel ridurre le emissioni di carbonio. “Il mondo chiede energia a prezzi accessibili e affidabile e noi stiamo rispondendo a questa richiesta“, ha sottolineato, spiegando che nonostante l’inflazione e le condizioni economiche, la domanda dovrebbe rimanere come tale per il prossimo decennio.

Al lavoro anche su energie rinnovabili

Nonostante si tratti di una compagnia petrolifera, Aramco ha evidenziato come stia lavorando per aumentare la produzione da fonti energetiche rinnovabili e dall’idrogeno blu. Gli utili sono cresciuti del 90% ma sono aumentate anche le spese in conto capitale, salite a 9,4 miliardi di dollari con un aumento del 25% rispetto allo stesso periodo del 2021.

Il successo di questa compagnia è importante per l’Arabia Saudita perché è il regno a detenere il 98% della stessa. E questo significa che maggiori sono le entrate, maggiore è la possibilità dello Stato di pagare i salari del settore pubblico e sostenere il benessere dei cittadini sauditi. Soldi che danno la possibilità di sostenere spese adeguate per la difesa e raggiungere gli obiettivi pubblici che il principe ereditario Mohammed bin Salman ha stabilito.

Per quanto riguarda il dividendo da 18 miliardi del secondo semestre, Saudi Aramco ha spiegato che il pagamento dello stesso avverrà nel terzo trimestre. Curiosità, la sua Ipo, considerata la più grande della storia, ha quotato meno del 2% del suo capitale sociale sulla Borsa di Riad.

Tags: petrolio
Commenti