Stellantis interrompe la produzione di Melfi

Incontro sindacato-azienda previsto per il 15 aprile.

di Valentina Cervelli 30 Marzo 2021 18:05
Spread the love

Stellantis interrompe la produzione di Melfi per via delle scarse vendite, gettando nello sconforto i lavoratori dello stabilimento. Al fine di poter trovare una soluzione che possa preservare l’occupazione degli operai, per il prossimo 15 aprile è in programma un incontro tra la dirigenza e i sindacati italiani.

In bilico ancora il futuro dello stabilimento

Ovviamente e ancora una volta ad essere al centro della discussione sarà proprio il futuro dello stabilimento di Melfi che con i suoi oltre settemila dipendenti è uno dei poli più importanti in Italia per ciò che concerne il lavoro del gruppo. Purtroppo ancor prima della conclusione della fusione tra FCA e PSA lo stabilimento, anche a causa della pandemia di coronavirus, stava attraversando un periodo difficile  e questo ulteriore stop alla produzione di certo non aiuta nella gestione di una crisi che rischia di lasciare il segno sul territorio italiano.

Da quel che si è appreso le linee produttive delle Jeep Renegade e Compass oltre che della Fiat 500X si fermeranno il prossimo 2 aprile: questo blocco porterà automaticamente in cassa integrazione tutti i dipendenti dello stabilimento. Uno stop che continuerà fino al 12 aprile. E’ stato  confermato da fonti sindacali ad Automotive News che questa decisione non è stata presa a causa di potenziali difficoltà di approvvigionamento di chip, ma come già anticipato da un calo di vendite registrato in merito ai modelli sopra citati.

Per quanto Stellantis presenti dei buoni numeri e sia riuscita a mantenere un bilancio adeguato nel 2020, è palese che nel mercato europeo vi sia in atto una crisi, confermata dai dati di vendita del primo bimestre: l’interruzione della produzione consentirà di risparmiare nell’attesa di capire come muoversi anche in merito alla carenza di semiconduttori che sta rendendo difficile la vita a tutto il settore.

Melfi dalle stelle alle stalle

Lo stabilimento Stellantis di Melfi era stato in grado di dare vita, nella seconda parte dello scorso anno, a una produzione costante ed elevata, salvo rallentare e in modo importante all’inizio del 2021 a tal punto che già per i lavoratori della linea Compass aveva optato per l’uso di ammortizzatori sociali:  uno strumento che ben presto è stato esteso fino a maggio.

La notizia dello stop totale alla produzione nello stabilimento per dieci giorni di certo non sembra essere di buon auspicio per una facile ripresa generale visto che, in pochi mesi Melfi, è passato dalle stelle alle stalle. Appare evidente che nel futuro di questo polo tanto importante per Stellantis vi siano poche certezze e tanti dubbi.

Commenti