L’Oreal, Francoise Bettencourt-Meyers la più ricca

di Valentina Cervelli 29 Dicembre 2023 17:25

Francoise Bettencourt-Meyers, vicepresidente del cda di L’Oreal, è la prima donna ad aver raggiunto un patrimonio di 100 miliardi di dollari.

Vicepresidente del cda di L’Oreal e donna più ricca

L’Oreal è un noto marchio di cosmetica e prodotti per la cura del corpo. Un’azienda che nel corso degli anni, fin dalla sua nascita, si è andata pian piano affermando globalmente. Dando lavoro a migliaia di persone.

La nipote del fondatore di L’Oréal, stando ai dati del Bloomberg billionaires Index è stata in grado di mantenere la società al massimo delle sue possibilità. Giusto il 28 dicembre, il suo patrimonio ha raggiunto la cifra record sopracitata.

Dopo che il titolo L’Oreal ha guadagnato lo 0,58%, raggiungendo il prezzo record di 451,30 euro. A quanto equivalgono 100,2 miliardi di dollari? A ben 90.507 milioni di euro.  Ma chi è Francoise Bettencourt-Meyers?

Come già sottolineato una imprenditrice e vicepresidente del cda di L’Oreal, gruppo fondato dal nonno, di professione chimico, nel 1909.

Ha settanta anni e nel 2017, in seguito alla morte della madre, Liliane Bettencourt, è diventata la maggiore azionista di L’Oreal, con quasi il 35%, insieme alla sua famiglia.

Quello raggiunto da Francoise Bettencourt-Meyers è un traguardo economico importante che non raggiunge però quello di Bernard Arnault, fondatore di Lvmh-Moët-Hennessy-Louis Vuitton, che possiede un patrimonio personale di 179,4 miliardi di dollari pari a 162.046 milioni di euro.

Vita privata molto riservata e incomprensioni con la madre

L’imprenditrice è una donna molto semplice. La sua vita privata è posta sotto stretto riserbo. Non è avvezza alla vita sociale sfarzosa che molte persone nelle sue stesse condizioni economiche vivono ogni giorno.

Ha scritto due libri: una genealogia degli dei greci e uno studio in cinque volumi della Bibbia. Si racconta che suoni il pianoforte per diverse ore al giorno.  Il gossip che più l’ha riguardata è legato proprio al rapporto con la madre Liliane Bettencourt.

Tra di loro le cose non sono mai andate perfettamente e i dissapori sono poi diventati uno scandalo di tipo politico legato alla capacità di Liliane di essere in grado di gestire i beni di famiglia. Netflix ha dedicato alla questione un documentario in tre parti.

L’Oreal è da sempre una società solida, anche se nel corso della pandemia ha risentito in maniera particolare della crisi. Questo perché nel corso del lockdown le vendite sono calate a picco. Salvo poi risalire in modo preponderante nell’ultimo anno in particolare dove le azioni sono salite fino al 35%.

Insomma, si parla di una realtà solida e importante. Che ha portato la sua maggiore azionista a essere una delle donne più ricche del mondo.

Tags: manager
Commenti