Luce e gas, rialzi per imprese da ottobre

di Valentina Cervelli 26 Settembre 2022 18:15
Spread the love

Luce e gas? Sono previsti nuovi rialzi per le imprese da ottobre. Non solo per loro ovviamente: anche per i consumatori. Ma in particolare per le aziende e le attività commerciali che già stanno riscontrando problemi.

Rincari e difficoltà delle imprese

Il primo ottobre verranno infatti adeguati i prezzi di luce e gas come accade ogni trimestre. Ed è abbastanza palese che l’Italia non sia preparata anche per via della formazione del nuovo governo. L’Europa dal canto suo sta ancora decidendo come rispondere al caro energia. E in attesa che si scelga per il blocco dei prezzi o il decoupling, consumatori e aziende si troveranno delle bollette belle alte per quel che riguarda i proprio consumi.

Sono mesi che le aziende incontrano problematiche nell’affrontare le bollette di luce e gas: i prossimi aumenti non faranno altro che peggiorare la situazione. Inutile dire che le piccole e medie imprese saranno quelle sulle quali l’impatto sarà maggiore. E stesso assunto è da tenere valido per qualsiasi attività commerciale.

Le bollette di luce e gas nei mesi scorsi hanno rischiato di far abbassare molte saracinesche e non è detto che questa problematica sia stata superata. Soprattutto pensando ai rincari che avverranno. I ristoratori, i negozi, in generale le aziende produttrici hanno dovuto rivedere le loro tecniche di approvvigionamento. E non solo: non è un buon momento nemmeno per i dipendenti di quelle attività commerciali in difficoltà, che potrebbero rimanere disoccupati.

L’inflazione dal canto suo ci mette un macigno e cadendo il potere di acquisto dei consumatori, i rincari non verranno accolti bene, la spesa diminuirà. E le aziende e le attività commerciali non riusciranno a sostenere gli aumenti.

Luce e gas in aumento, come?

Entrando nello specifico di quel che riguarda luce e gas, le imprese che hanno dei contratti variabili nel mercato libero hanno già incontrato i primi aumenti. In caso di volontà di cambiamento la rarefazione delle offerte presenti sul mercato di certo non aiuta.

L’Arera era riuscita a evitare l’adeguamento dei prezzi a luglio: non riuscirà a fare altrettanto a ottobre. Mesi fa il presidente Stefano Besseghini, aveva indicato un potenziale raddoppio della spesa rispetto al passato. Non sappiamo al momento fino a dove si potrà arrivare. Ma per quelli che sono i dati al momento in possesso, le bollette di luce e gas potrebbero crescere tra il 60% e il 100% per quel che riguarda il costo per chilowattora nel caso dell’energia elettrica. Per il gas la valutazione avverrà di mese in mese.

Non è possibile invece quantificare per quel che riguarda il mercato libero. Come già anticipato, per coloro al suo interno i rincari sono già iniziati.

Commenti