Bere whisky e viaggiare: l’offerta di lavoro Grant’s

Un'opportunità d'impiego divertente e interessante fin dalla selezione.

di Valentina Cervelli 9 agosto 2017 11:18

L’azienda Grant’s specializzata nella distillazione sa senza dubbio come attirare l’attenzione su di sé e dare modo ad un possibile aspirante impiegato di trovare il lavoro dei propri sogni: come altro definire l’essere pagati per bere whisky e viaggiare?

Sei carismatico, talentuoso e frizzante? Candidati per essere il nuovo Global Brand Ambassador (Ambasciatore del marchio nel mondo) di Grant’s ed essere pagato per girare il mondo promuovendo il nostro whisky.

Un annuncio di lavoro del genere cattura ovviamente l’attenzione.  E sottintende, come già accaduto in passato un lavoro da promoter e social manager svolto in modo serio e dedicato. Questo non significa però che l’opportunità di impiego sia da rigettare o da non prendere in considerazione, sopratutto se si hanno le capacità ed i requisiti per candidarsi e non si abbiano legami che legano sul breve o lungo periodo nel paese di residenza.

La selezione per i 3 posti disponibili relativi alla scelta del collaboratore finale passano attraverso 3 passaggi: prima di tutto bisogna pubblicare una foto su Instagram, accompagnata da #grantsinterview, dove sia scritta la ricetta di un nuovo cocktail formato da tre ingredienti, di cui uno sia il Grant’s whisky ovviamente. Da questo “gradino” verranno selezionate 20 persone che saranno chiamate ad affrontare la seconda parte del loro “colloquio” in Scozia dove i “finalisti” saranno 3. Essi verranno messi alla prova ad ottobre e mandati in tre città nel mondo, durante un epico viaggio che durerà 10 giorni dove dovranno eseguire le mansioni che verranno loro richieste, ripresi da un operatore. Il candidato che risulterà il migliore verrà assunto definitivamente.

Una selezione che è al contempo campagna marketing: quelli della Grant’s hanno davvero compreso come muoversi.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti