Regione Liguria, Bando per assegnazione sedi farmaceutiche

La Regione Liguria ha annunciato il Bando di concorso per l'assegnazione di nuove sedi farmaceutiche sparse sul territorio regionale.

di Simona Torrettelli 13 novembre 2012 11:06

Si apprende dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.86 del 2 novembre 2012, che la Regione Liguria ha indetto un Bando di concorso regionale straordinario per titoli ed esami, per l’assegnazione di 89 sedi farmaceutiche vacanti e di nuova istituzione, disponibili per il privato esercizio nella Regione Liguria – art. 11 Decreto Legge 24 gennaio 2012, n. 1 convertito con modificazioni nella legge 24 marzo 2012.

Il concorso ha come obiettivo l’approvazione di una graduatoria unica regionale per individuare le 89 sedi farmaceutiche, tra queste 20 di nuova istituzione e 69 attualmente vacanti. La totalità delle sedi farmaceutiche è sparsa nei Comuni delle quattro Province liguri. La versione integrale della deliberazione e del bando allegato sono pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Liguria n. 44 del 31 ottobre 2012- Parte II.

La domanda di partecipazione al bando di concorso deve essere presentata esclusivamente con modalità web tramite la piattaforma tecnologica ed applicativa unica appositamente realizzata dal Ministero della Salute, tramite il collegamento al sito concorsofarmacie.sanita.it, dove gli interessati potranno reperire il modulo online di candidatura, unitamente a tutte le istruzioni relative all’utilizzo della citata funzionalità web.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione al concorso è fissato alle ore 18.00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del Bando nel Bollettino ufficiale della Regione Liguria (3 dicembre 2012).

REQUISITI:

Non essere titolari di farmacia in qualunque condizione professionale si trovino; titolari di farmacia rurale sussidiaria; titolari di farmacia soprannumeraria, che al momento della presentazione della domanda posseggano i seguenti requisiti:

– Possedere la cittadinanza Italiana, ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

– Avere un’età compresa tra i 18 e 65 anni non compiuti;

– Essere in possesso dei diritti civili e politici;

– Laurea in Farmacia o in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche;

– Iscrizione all’Albo professionale dei farmacisti;

– Non aver ceduto la propria farmacia negli ultimi 10 anni. Tale condizione deve permanere fino al momento dell’assegnazione della sede;

Ciascun candidato può partecipare al concorso in non più di due Regioni o Province autonome.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti